Titolo: LUSORES
Autore: CRISTINA LATTARO
Editore: NULLA DIE
Pagine: 150
Prezzo: Euro 15,00
Prima edizione 2012

ISBN: 978-88-97364-41-2

LEGGI L’ANTEPRIMA

GUARDA IL BOOKTRAILER

PAGINA FACEBOOK 

DOVE ACQUISTARLO:

Lusores può essere ordinato in libreria, acquistato direttamente sul sito della casa editrice senza spese di spedizione oppure sui principali store on-line:
BOL.IT (attualmente scontato del 15%)
AMAZON
IBS
WEBSTER
LIBRERIA UNIVERSITARIA
UNILIBRO

TRAMA:
Catello Saggi è un talentuoso attaccante, desideroso di una vita diversa da quella del padre, operaio nei cantieri navali. Settimio Mari è figlio del patron del Reate, una squadra di serie B. Colto e benestante, Settimio è perfettamente integrato con il team sul campo e mantiene un pretenzioso distacco dai compagni in tutti gli altri momenti. Cede, però, al richiamo di Catello: il rapporto fra i due sfocia in una storia d’amore il cui fragile equilibrio è messo alla prova dalle indagini della polizia sulla sospetta promozione del Reate in serie A. Settimio intraprende allora una riflessione serrata sul suo presente e sul suo passato che lo indurrà a riconsiderare ruoli e atteggiamenti e a compiere, così, scelte drammatiche e inaspettate.

LA PAROLA ALL’AUTORE:
Quando vivevo con i miei genitori e mia sorella, c’era un giorno della settimana (allora esclusivamente la domenica), in cui era praticamente impossibile parlare con… mia madre. Insegnante tifosa della Lazio, non perdeva nessuna trasmissione sportiva a base di dibattiti con personaggi come Mosca o un tizio con i capelli tinti di rosso di cui non mi ricordo il nome. Ma nel giorno del Signore era intrattabile, concentrata su un canale della radio pro-Lazio per godersi i pre-partita, sbilanciata in avanti davanti al televisore per intercettare gli spezzoni in diretta (naturalmente, l’emittente radio sempre live). Le cose sono peggiorate quando mia sorella è stata presa nella rete, perché pure a tavola non si poteva stare tranquilli, meno che mai durante il periodo del calciomercato. Poi ho contribuito anch’io portando in famiglia un suocero bianco-azzurro e pure duro d’udito così la domenica dai suoceri era pure peggio di quella a casa mia.
Bilancio: madre, sorella, suocero laziali. Marito soft romanista. Io, mio padre e la suocera vittime.
In Lusores, i giocatori che si amano e rimangono invischiati in diversa misura da un’inchiesta sul calcioscommesse, sono del Reate, invece. Reate è l’antico nome della mia città natale, Rieti, capoluogo dell’alto Lazio, giustappunto.
Mia madre è esperta di latino, da cui il titolo in latino del libro che le ho dedicato.
Naturalmente la casa dei miei genitori e quella di mia sorella parlano biancazzurro in ogni stanza. Sveglie biancazzurre, statuette con l’aquila, gagliardetti, cappellini e bandiere. Uno dei quattro fratelli di mia madre, pure, è laziale e a volte carica mia madre e mia sorella e se le porta a Roma, allo stadio. Santo subito!

TORNA ALLA VETRINA