[VETRINA] LUSORES, Cristina Lattaro

Titolo: LUSORES
Autore: CRISTINA LATTARO
Editore: NULLA DIE
Pagine: 150
Prezzo: Euro 15,00
Prima edizione 2012

ISBN: 978-88-97364-41-2

LEGGI L’ANTEPRIMA

GUARDA IL BOOKTRAILER

PAGINA FACEBOOK 

DOVE ACQUISTARLO:

Lusores può essere ordinato in libreria, acquistato direttamente sul sito della casa editrice senza spese di spedizione oppure sui principali store on-line:
BOL.IT (attualmente scontato del 15%)
AMAZON
IBS
WEBSTER
LIBRERIA UNIVERSITARIA
UNILIBRO

TRAMA:
Catello Saggi è un talentuoso attaccante, desideroso di una vita diversa da quella del padre, operaio nei cantieri navali. Settimio Mari è figlio del patron del Reate, una squadra di serie B. Colto e benestante, Settimio è perfettamente integrato con il team sul campo e mantiene un pretenzioso distacco dai compagni in tutti gli altri momenti. Cede, però, al richiamo di Catello: il rapporto fra i due sfocia in una storia d’amore il cui fragile equilibrio è messo alla prova dalle indagini della polizia sulla sospetta promozione del Reate in serie A. Settimio intraprende allora una riflessione serrata sul suo presente e sul suo passato che lo indurrà a riconsiderare ruoli e atteggiamenti e a compiere, così, scelte drammatiche e inaspettate.

LA PAROLA ALL’AUTORE:
Quando vivevo con i miei genitori e mia sorella, c’era un giorno della settimana (allora esclusivamente la domenica), in cui era praticamente impossibile parlare con… mia madre. Insegnante tifosa della Lazio, non perdeva nessuna trasmissione sportiva a base di dibattiti con personaggi come Mosca o un tizio con i capelli tinti di rosso di cui non mi ricordo il nome. Ma nel giorno del Signore era intrattabile, concentrata su un canale della radio pro-Lazio per godersi i pre-partita, sbilanciata in avanti davanti al televisore per intercettare gli spezzoni in diretta (naturalmente, l’emittente radio sempre live). Le cose sono peggiorate quando mia sorella è stata presa nella rete, perché pure a tavola non si poteva stare tranquilli, meno che mai durante il periodo del calciomercato. Poi ho contribuito anch’io portando in famiglia un suocero bianco-azzurro e pure duro d’udito così la domenica dai suoceri era pure peggio di quella a casa mia.
Bilancio: madre, sorella, suocero laziali. Marito soft romanista. Io, mio padre e la suocera vittime.
In Lusores, i giocatori che si amano e rimangono invischiati in diversa misura da un’inchiesta sul calcioscommesse, sono del Reate, invece. Reate è l’antico nome della mia città natale, Rieti, capoluogo dell’alto Lazio, giustappunto.
Mia madre è esperta di latino, da cui il titolo in latino del libro che le ho dedicato.
Naturalmente la casa dei miei genitori e quella di mia sorella parlano biancazzurro in ogni stanza. Sveglie biancazzurre, statuette con l’aquila, gagliardetti, cappellini e bandiere. Uno dei quattro fratelli di mia madre, pure, è laziale e a volte carica mia madre e mia sorella e se le porta a Roma, allo stadio. Santo subito!

TORNA ALLA VETRINA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il risultato *

Nel rispetto del provvedimento emanato dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i visitatori che questo sito si serve dei cookies per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookies. Per maggiori info visitate INFORMATIVA ESTESA

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close