Il Messaggero, in collaborazione con Samsung, ti invita a partecipare al 1° concorso di scrittura creativa dedicato a debuttanti e scrittrici.

Se hai la passione della scrittura e se ami raccontare, allora devi cimentarti subito in questo nuovo concorso letterario.

Libera la tua immaginazione, esercita la tua tecnica ed imprimi il tuo stile, scrivendo in 10.000 battute un racconto che sia ispirato a questo tema:

Un giorno ti svegli e non sei più la stessa…

Tutti i racconti pervenuti dal 30 Aprile al 22 Luglio, saranno inseriti nella biblioteca racconti del sito www.donnechefannotesto.it

Una giuria qualificata selezionera i migliori racconti che saranno pubblicati integralmente nelle pagine de Il Messaggero durante il mese di Agosto e Settembre 2012.

Regolamento di partecipazione

Società Promotrice è Il Messaggero S.p.A., con sede legale in Via del Tritone, 152 – 00187 Roma. CF e P.IVA: 05629251009

Destinatari dell’Iniziativa sono tutte le donne che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età alla data del 2 luglio 2012, residenti nel territorio italiano.

La partecipazione all’Iniziativa DONNE CHE FANNO TESTO, è interamente gratuita, e prevede l’invio di racconti inediti e in lingua italiana, in formato elettronico, con un massimo di 10.000 battute, inclusa la punteggiatura e gli spazi bianchi.
Le partecipanti dovranno collegarsi al sito www.donnechefannotesto.it e, dopo essersi registrate, potranno effettuare il caricamento del proprio racconto secondo le modalità indicate nel sito medesimo.
Una giuria qualificata selezionerà i migliori racconti che saranno integralmente pubblicati all’interno delle pagine de Il Messaggero secondo quanto previsto nel successivo punto 6.
Ogni concorrente potrà partecipare con un solo racconto.

Tutti i racconti inviati, di fantasia o autobiografici, dovranno attenersi al seguente tema:
“Un giorno ti svegli e non sei più la stessa, ma la proiezione di ciò che avresti voluto essere”

Con l’invio del proprio racconto le partecipanti:
- autorizzano senza corrispettivo il Soggetto Promotore a pubblicare il racconto nelle pagine de
Il Messaggero, sul sito dell’iniziativa e/o sul sito www.ilmessaggero.it e a renderlo fruibile al pubblico anche dopo il termine finale della presente Iniziativa;
- rinunciano a qualsivoglia richiesta economica collegata alla eventuale pubblicazione;
- dichiarano di esserne autrici, di averne i diritti di utilizzazione, di essere responsabili del contenuto e di assumersi ogni responsabilità in caso di azioni civili e penali, impegnandosi a tenere indenne il Soggetto Promotore;
- accettano l’inappellabile giudizio della Giuria.

- Registrazione: dal 30 Aprile al 22 Luglio 2012;
- Invio racconti: dal 30 Aprile al 22 Luglio 2012;
- Selezione racconti da parte della Giuria qualificata: dal 23 Luglio al 10 Agosto 2012;
- Pubblicazione racconti: nei mesi di Agosto e Settembre 2012.

Motivi di espulsione

- Plagio;
- Linguaggio diffamatorio e osceno;
- Mancato rispetto del Regolamento.

L’unico riconoscimento che verrà attribuito alle Autrici delle opere selezionate dalla Giuria sarà la pubblicazione come prevista nel precedente punto del presente Regolamento, con la menzione quali vincitrici dell’Iniziativa.

I dati personali raccolti saranno trattati con strumenti elettronici e informatici in ottemperanza alla normativa vigente (D.lgs. 196/03 – codice in materia di protezione dei dati personali) direttamente da Il Messaggero S.p.A. (Titolare del trattamento) per le operazioni connesse alla partecipazione all’Iniziativa e – con il prestato consenso – anche per finalità promozionali. Il mancato conferimento dei dati richiesti nei campi obbligatori, impedisce la partecipazione al concorso.

Ai sensi dell’art. 7 D. lgs 196/03, in qualsiasi momento si possono esercitare i relativi diritti fra cui consultare, modificare, cancellare i propri dati o opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi e per fini promozionali scrivendo a Il Messaggero S.p.A. – Via del Tritone, 152 – 00187 Roma.

La partecipazione all’Iniziativa implica l’adesione a tutte le clausole del presente regolamento, pena l’esclusione della concorrente.