Pubblicato il

Un anno dalle prime volte con: Fabrizio Cadili

Eccoci a un altro appuntamento con uno degli scrittori che hanno partecipato alla nostra antologia LE PRIME VOLTE. Oggi è FABRIZIO CADILI, autore del racconto GIUDICE ARTIFICIALE, a metterci al corrente dei suoi successi scrittevoli dell’ultimo anno.

A te la parola, Fabrizio!

Salve care streghette, come va? Spero tutto bene.

Partecipo con piacere alla vostra iniziativa “Un anno dalle Prime volte” con in testa un pensiero: un anno è trascorso davvero in fretta! In questo periodo le gratificazioni per il difficile mestiere di scrittore non sono mancate. Vorrei comunque premettere che ho iniziato a scrivere e tutt’ora scrivo a quattro mani con Marina Lo Castro, mia coautrice di tutti i libri e i racconti meno quello che ho spedito a voi. Eh sì, purtroppo proprio non le era piaciuta l’idea e nemmeno la realizzazione. Come dicevano i latini,de gustibus non est disputandum, e i latini erano diversi passi avanti a noi.

Comunque, dopo la pubblicazione di “Giudice artificiale” per la vostra antologia Le Prime volte, assieme a Marina hanno visto luce un certo numero di racconti: un horror dal titolo “Exceptor”, per l’antologia Mondi del fantasy II, edito da Limana Umanita, e per la Watson, sull’antologia Horror storytelling, una storia macabra quasi di esclusiva invenzione di Marina, “Sunset”, sulla falsa riga di Twilight – ma molto, molto più interessante !–e “Forgiato con l’inganno”, un fantasy dai toni cupi e adulti, scelto sia dell’associazione culturale I Sogni di Carmilla per l’antologia Storie Fantastiche, sia  da Scrittevolmente, al termine del concorso Sole a Mezzanotte.

Ma non è finita! La Plesio Editore (con la quale collaboriamo per la pubblicazione del nostro primo romanzo… ma ne parleremo meglio tra poco) ha classificato al terzo posto un altro nostro racconto, “Un favore a Kaine”, attualmente inserito nell’antologia Lo Speziale, scaricabile gratuitamente sul sito della casa editrice. Il racconto è una sorta di diario/intervista di un vampiro malinconico e vittima del gioco d’azzardo che, dopo averlo incontrato, non potrà rifiutare un favore a Kaine …

Last but not least, come si dice, il racconto “Il futuro dell’uomo”. Si tratta di una breve opera fantascientifica inserita nel portale Storiebrevi ed edita dal gruppo Espresso. Questo racconto ha per noi un’importanza speciale, ma non perché lo riteniamo particolarmente brillante o perché a sceglierlo è stato un nome risonante come il gruppo Espresso. Il motivo è più prosaico: si tratta della prima opera per cui siamo stati pagati (!).La cifra è stata misera, è vero, ma si è trattato comunque di un evento significativo, per noi.

Veniamo ora alla news più bella dell’anno, che vi ho già accennato. Già, care streghette, a metà settembre vedrà la luce il nostro primo romanzo (primo per pubblicazione, in realtà è la nostra terza fatica, e ci è costata quasi due anni di lavoro). Il titolo provvisorio è “Memorie degli Euritmi. Caesar” e sarà pubblicato dalla Plesio Editore in formato digitale e a un prezzo competitivo (“Di ‘sti tempi …”, come direbbe Proietti). Spiegarvi in breve di cosa tratti è impossibile, considerata la mole dell’opera (circa ottocento pagine per oltre un milione e mezzo di battute). Mi limito ad accennare che si tratta di un Urban fantasy (attenzione, non ho scritto Paranormal Romance, ma proprio Urban!) e racconta le disavventure di un catanese, Leonardo, a cui improvvisamente verrà tolto quel poco che era riuscito a costruirsi nella vita. In cambio otterrà soldi, fama e successo, ma non è tutto oro quello che luccica. Caesar, il misterioso uomo che gli aprirà le porte del paradiso, confesserà a Leonardo che nel suo sangue scorre la discendenza dei Magus (chissà, tra streghette e Magus potreste anche capirvi. Organizzo un incontro?) e il protagonista presto capirà che tutto ha un costo.

Le tematiche del romanzo spaziano dall’esoterico, alle esperienze di vita in una difficile città del sud, alla politica e persino alla mafia, il tutto condito da umorismo,strane magie, organizzazioni massoniche e lupi mannari (sì, ma non quelli dei film!).

Vi ho confuso? Lo capisco, sapeste quanto siamo confusi io e Marina!

Tranquille, se voi o altri curiosi voleste saperne di più, abbiamo aperto un’apposita pagina Facebook: www.facebook.com/MemorieDegliEuritmi. A quest’indirizzo potete già leggere il prologo e il primo capitolo del romanzo. Ma non è tutto! Da qui a settembre aggiungeremo anche il secondo e il terzo capitolo, sempre in maniera gratuita. Un bel malloppo da una cinquantina di pagine! Pensiamo possano essere sufficienti a stuzzicare l’appetito dei curiosi.

Concludo senza rispondere alla domanda se mi è piaciuto pubblicare con voi (vi farei tanti complimenti allora?)e vi ringrazio per il buon servizio all’editoria italiana che state facendo. Speriamo di lavorare di nuovo insieme, un giorno.

Per chi volesse venire a farci visita, ecco la nostra pagina Facebook:  http://www.facebook.com/SogniAQuattroMani. Potrete contattarci (insultarci se vi va) e leggere gli incipit dei nostri racconti pubblicati, oltre che ovviamente avere tutte le indicazioni per reperire le antologie nelle quali sono inseriti.

Un saluto da me e Marina e grazie ancora.

A risentirci presto!

Grazie a te Fabrizio, e buona fortuna per tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il risultato *