Pubblicato il

La cartella editoriale

Aggirandosi nel mondo degli aspiranti scrittori si sente parlare spesso di CARTELLA, soprattutto nell’ambito dei concorsi e/o delle selezioni. Ma di che si tratta, esattamente? La cartella è un’unità di misura usata in campo editoriale per indicare la lunghezza dei fogli dattiloscritti. Una cartella editoriale standard è un foglio di 1.800 battute, suddivise in 30 righe da 60 battute ognuna, dove per battute s’intendono TUTTI i caratteri che digitate, spazi inclusi. Vi potrà anche capitare d’imbattervi in cartelle editoriali da 2.000 battute, ma dove non diversamente specificato, la cartella s’intende di 1.800 battute, ed è quella che prenderemo in esame di seguito.

Creare una cartella editoriale è molto semplice. Esistono diversi metodi per impaginare il foglio in modo da ottenere più o meno il numero di caratteri richiesto, e aggirandovi per la rete troverete sicuramente molti esempi e molte alternative; noi ve ne proponiamo una, semplice e immediata, e anche piuttosto precisa. L’esempio che vi portiamo è basato su Microsoft Office Word, ma le operazioni da fare con altri programmi di videoscrittura sono equivalenti.

Come prima cosa, è necessario impostare la pagina con un carattere a larghezza fissa, come per esempio il Courier New. È indubbio che l’estetica ne risenta un po’, specie per coloro che amano i font tondeggianti, i classici caratteri tipografici ‘con grazie’, ma a noi interessa che il font sia funzionale allo scopo, e questo lo è. La grandezza che dovete impostare è 12 punti.

Nella finestra di dialogo Paragrafo (in altri programmi di videoscrittura lo trovate nel menu Formato), impostate solo quanto segue e lasciate in modalità predefinita il resto:
Generale ->allineamento: giustificato
Spaziatura -> Interlinea: esatta, valore: 22 punti
cliccate la casella ‘Non aggiungere spazio tra i paragrafi dello stesso stile’

Passiamo ai margini; dal menu Layout di pagina (in altri programmi di videoscrittura lo trovate nel menu Formato), selezionate margini -> margini personalizzati e impostateli in questo modo:
Superiore: 3 cm
Inferiore: 3 cm
Destro: 2,4 cm
Sinistro: 2,4 cm

Ecco pronta la vostra cartella editoriale, da 30 righe e circa 60 battute per riga. Considerate che andando a capo, oppure impostando il Rientro prima riga il numero di battute diminuirà leggermente.

Ma come controllare il numero di righe, parole, battute che scriviamo? Niente di più semplice. Andando nel menu Revisione (in altri programmi di videoscrittura lo trovate nel menu Strumenti), cliccate su conteggio parole: si aprirà una finestra di dialogo che v’indicherà quante parole, caratteri e righe avete scritto. Quest’ultima indicazione è molto utile soprattutto per chi ama partecipare ai concorsi: spesso infatti non è necessario che la cartella editoriale sia esattamente di 1.800 caratteri, ma è sufficiente rientrare in un numero di battute totali prestabilito. Usando questa funzione, avrete sempre sotto controllo quanto scrivete.

E per i più pigri… CLICCATE QUI per scaricare un modello di cartella editoriale già pronto.

Non ci resta che augurarvi… buona scrittura!

23 pensieri su “La cartella editoriale

  1. Ciao

    credo che bisognerebbe apportare una piccola modifica al modello di cartella editoriale linkato nel post: manca la numerazione delle pagine.

  2. I numeri non ci sono perché si tratta di un modello composto da un’unica pagina… 🙂

  3. Grazie, da diverso tempo cercavo queste dritte su come impostare la pagina! Grazie ancora, ciao! w.

  4. L’articolo parla di 1800 battute suddivise in trenta righe da 60 battute ognuna. Penso che ci sia un errore, visto che si tratta di caratteri e non di battute. 1800 battute sarebbero svariate cartelle. Un saluto

    1. Una battuta corrisponde a un carattere. È la stessa identica cosa.

  5. Grazie per tutto.
    Se dovessi inserire per esempio un titolo ad un racconto:
    Quali dimensioni e caratteristiche lo stesso deve avere?
    Usando il Courier new per il testo dovrei utilizzare lo stesso anche sul titolo?
    Centrato o spostato a sinistra o destra?

    Ti ringrazio! Ciao! A.

  6. Ciao!
    nel caso in cui venga richiesto di non superare i quattro fogli dattiloscritti e che ogni cartella non dovrà superare le 40 righe, che significa? per cartelle si intendono i fogli ciascuno da 40 righe?

    Grazie

  7. Ciao,
    ho seguito tutti i passaggi consigliati da questo blog e… grazie mille! E’ una vita che cerco di capire come creare una cartella!
    L’unico problema che ho è rientrare nelle 1800 battute per cartella. Ossia: per le 30 righe non ci sono problemi ma vado sempre troppo oltre per quanto riguarda le 60 battute per riga e i 1800 caratteri per cartella (spazi inclusi)
    Ho sbagliato qualcosa nel seguire le vostre istruzioni?

    Grazie,
    Giorgia.

    1. Siamo lieti di esserti stati utili!

  8. Ho un dubbio: ma posso inserire delle note e piè pagina, magari per citare qualche autore da cui traggo spunto o anche qualche precisazione ecc?
    Grazie

  9. Bell’articolo. Sapreste dirmi anche l’equivalente in pages (per Mac)?
    Grazie

  10. Ciao Grimilde, sei l’unica nella rete che da` tutte le direttive, incluse le misure dei margini. Io continuo a contare meno battute per “pagina”, cioe` vado sempre sotto le 1800 complessive per cartella, nonostante stia usando Courier New a grandezza 12! E` possibile che il motivo sia che ho numerato a pie` di pagina? Comunque grazie ancora, sei stata molto chiara e te ne sono grata. Luna

  11. Bell’articolo. Sapreste dirmi anche l’equivalente in pages (per Mac)?
    Grazie

  12. Io eseguo correzioni bozze presso Lancelot Copywriting e mi era stato detto che si poteva utilizzare, come font, anche Lucida Sans Typewriter. Controllandolo ho però visto che non è monospazio, quindi non credo possa andare bene.

    Qualcuno ne sa qualcosa? Quali font utilizzate per l’impaginazione in cartelle?

  13. L’articolo è bello e utile, ma ho sempre saputo che i manoscritti non andrebbero giustificati, bensì tenuti allineati a sinistra. Potreste confermarlo?

  14. Perdonate l’assouta ignoranza in materia.
    Le vostre indicazioni erano perfette fino a quando non ho dovuto seguire le indicazioni per partecipare ad un concorso.
    In cui, all’inizio chiede appunto “7 cartelle editoriali (30 righe x 60 battute) e poi, nelle modalità di partecipazione chiede: “I testi dovranno essere redattiinserendo il numero di pagina, in carattere Times New Roman 12 nero giustificato, interlinea 1,5″.
    Così facendo, rispetto al modello che prevede interlinea esatta 22 punti e non aggiungere spazi tra i paragrafi dello stesso stile”, restano 30 righe ma circa 2.700 battute!
    Come posso fare?
    Grazie!

  15. Buonasera.
    Seguendo ed applicando le indicazioni per creare una cartella editoriale, mi rendo conto che non otterrò mai 1800 battute giuste (60 battute per 30 righe). Considerata infatti la diversa lunghezza delle parole, a testo giustificato, non potrò avere, per ognuna delle 30 righe, comunque 60 battute.
    È così oppure sbaglio qualcosa nell’impostazione della pagina (non tornano i conti né con Word, ediz. ’95, né con LibreOffice)?
    Grazie

  16. Per rispondere a tutti: non è possibile avere tutte cartelle di 1.800 battute ciascuna. Le indicazioni date in questo articolo sono orientative e mirano a creare una cartella di CIRCA 1.800 battute, ma il numero varia in base ai rientri, agli a capo ecc…
    La cosa fondamentale è tenere presente che quando un editore (o chi per lui) chiede un prodotto composto da un numero prestabilito di cartelle (per esempio un concorso aperto a romanzi di massimo 200 cartelle) ciò che conta non è che il manoscritto sia composto esattamente da 200 pagine, perché sarebbe impossibile, bensì il fatto che il novero complessivo di battute non superi le 200 cartelle.

  17. Anche per me è difficile rispettare 1800 battute in trenta righe . Non avete un modello standard da proporci per non sbagliare? GRAZIE infinite .Serenella

    1. Ciao Serenella, leggi il nostro commento precedente.

  18. E se uno non rispetta le battute richieste dall’editore, il manoscritto viene scartato a priori? anche se fosse un capolavoro?
    e poi volevo sapere una cosa, gentilmente, ma se le battute devono essere 2000 cosa devo cambiare?

  19. anche per me è sempre molto difficile rispettare questo limite…

  20. Grazie. Finalmente un articolo scritto molto bene su questo argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il risultato *